PugliaRegione Puglia + TarantoProvincia di Taranto 

 

agorà 1

Piazza Marconi si è riscoperta luogo di condivisione e riflessione, grazie al processo di partecipazione realizzato lì da Giustizia per Taranto per discutere della riqualificazione dell’area.

L'assessore all'Ambiente Paolo Castronovi, accompagnato nell’agorà di piazza Marconi dai professionisti dell’Urban Transition Center, ha ricevuto dall’associazione il resoconto di questo percorso sul quale l’amministrazione Melucci si metterà al lavoro.

 

salinella 2

 

Dopo le videoconferenze dei mesi scorsi, tornano gli incontri in presenza nei quartieri con l’amministrazione Melucci.

Si riparte dal quartiere Salinella, dove mercoledì 21 luglio alle 16, nel centro polivalente della parrocchia Sacra Famiglia di via Lago d’Albano, si terrà un’assemblea per approfondire progetti e prospettive che impattano sulla zona.

Il quartiere Salinella è al centro dell’agenda politica dell’amministrazione Melucci, con il cantiere per la realizzazione del nuovo stadio di atletica “Antonio Valente” sul sedime del vecchio campo scuola, la riqualificazione già effettuata del PalaRicciardi, l’ambizioso progetto del nuovo stadio “Erasmo Iacovone” e la progettualità di Italia City Branding per la realizzazione del “Parco del Mediterraneo” in continuità con il più grande progetto della “Green Belt”.

All’incontro parteciperanno il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, gli assessori Francesca Viggiano, Ubaldo Occhinegro, Paolo Castronovi e Fabiano Marti, oltre al gruppo dei progettisti delle direzioni coinvolte nella realizzazione delle opere (Lavori Pubblici, Urbanistica, Sport e Ambiente) e ai professionisti dell’Urban Transition Center.

Per informazioni e contatti è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La trasformazione esemplare di Taranto, da città industriale a simbolo di rinascita, sarà narrata nella 17esima edizione della Biennale di Architettura, dal 22 maggio al 21 novembre a Venezia.

Taranto interpreta perfettamente il tema scelto dal Padiglione Italia, “Comunità resilienti”. All’interno di quello spazio, su esplicito invito del curatore Alessandro Melis, la città racconterà la sua transizione da un modello produttivo e sociale di matrice novecentesca a una prospettiva di sostenibilità che coinvolge l’intera comunità.

Il piano “Ecosistema Taranto”, quindi, la road map della transizione economica, ecologica ed energetica disegnata dall’amministrazione Melucci sulla scorta degli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu, si farà opera concettuale per mostrare ai visitatori internazionali il nuovo volto della città.

Nello spirito della Biennale, sarà un video curato dall’assessore all’Urbanistica del Comune di Taranto, Ubaldo Occhinegro, a descrivere il percorso che la città ha imboccato. Un progetto documentaristico realizzato dal visual artist Antonio Ottomanelli, mostrerà la trasformazione di Taranto pescando tra le immagini suggestive dei luoghi e le parole accorate dei protagonisti, opera che ha visto la luce grazie al contributo di Pugliapromozione – Por Fesr 2014-2020 e Regione Puglia, con la consulenza tecnico-scientifica della rivista internazionale d’architettura Domus.

«La presenza di Taranto alla Biennale di Architettura ha un enorme valore – le parole dell’assessore Occhinegro –, sancisce quanto la nostra città abbia camminato negli ultimi anni, tanto da diventare un riferimento, un esempio, un oggetto di studio. Saremo a Venezia con l’orgoglio proprio di chi ha lavorato per il bene della comunità, non solo di quella presente, ma soprattutto di quella che nel futuro godrà della trasformazione che abbiamo innescato in questi anni».

L’installazione video permanente nel Padiglione Italia non sarà un evento isolato. A settembre, dal 21 al 26, sempre negli stessi spazi sarà allestita una mostra documentaria dedicata proprio al piano di transizione “Ecosistema Taranto”, con un focus dettagliato sui progetti urbanistici in corso e su quelli che partiranno prossimamente, con un grande evento di approfondimento che vedrà la partecipazione di personalità di rilievo del settore.

 

                                                                           utc isola 1 1                                           utc isola 2

 

L’Urban Transition Center ha incontrato una delegazione di operatori economici attivi in Città Vecchia, uno scambio di opinioni sulle priorità dell’Isola, anche alla luce dei flussi turistici del periodo estivo.

Sono state raccolte idee di miglioramento di alcuni servizi essenziali, utili a rendere più vivibile lo storico quartiere. Sono state affrontate anche alcune tematiche legate ai rifiuti urbani e alla viabilità, ascoltando le proposte degli operatori.

L’UTC ha fornito agli operatori i riscontri necessari, garantendo supporto per la segnalazione alle forze dell’ordine di alcune situazioni critiche legate al governo del territorio. Operatori e UTC torneranno a confrontarsi per un ulteriore aggiornamento sulle tematiche affrontate.

Con l’allentamento delle restrizioni e l’ingresso in zona gialla della Puglia, ritornano gli appuntamenti settimanali in presenza dell’Urban Transition Center, con l’info point allestito all’interno della Galleria Comunale del Castello Aragonese.

Domani, mercoledì 19 maggio, dalle 10:30 alle 12:30 i professionisti che stanno supportando l’amministrazione Melucci nella realizzazione del piano di transizione “Ecosistema Taranto” saranno a disposizione di cittadini, associazioni socioculturali e operatori commerciali, come punto d’ascolto per favorire lo scambio di informazioni, proposte e segnalazioni riguardanti la città.



In Evidenza

 


Servizi

 

 

 
 

    LM banner 200x100    pagoPA    Cattura     PROTEZIONE CIVILE Banner appalti LM banner 200x100 .LM banner 200x100Banner appaltiBanner appalti  Banner appaltiLM banner 200x100Banner appalti 

Il sito istituzionale del Comune di Taranto è un progetto realizzato da Parsec 3.26 S.r.l.

Torna all'inizio del contenuto

Questo sito utilizza i cookie per il funzionamento e per offrirti una migliore esperienza. I cookie tecnici e i cookie utilizzati per fini statistici sono già stati impostati. Per ulteriori dettagli sui cookie, compresi quelli terze parti, e su come gestirne le impostazioni consulta la Cookie Policy.

Cliccando ACCETTO acconsenti all’utilizzo dei cookie.