Comunicazioni alla cittadinanza

L’amministrazione comunale di Taranto porta a casa il finanziamento degli interventi di riqualificazione delle scuole “C. Battisti” di via Acton, “L. Pirandello” di via Pastore (quartiere Paolo VI) e “C. G. Viola” di via Zara.

Tre progetti che erano stati notevolmente ampliati dall’attuale amministrazione, rispetto a quanto già predisposto precedentemente: al semplice adeguamento alle norme di prevenzione incendi, infatti, fu aggiunto un generale intervento di riqualificazione mirato all’abbattimento delle barriere architettoniche, all’adeguamento alle norme igienico-sanitarie, al rifacimento degli impianti elettrici ed elettronici e a un miglioramento diffuso delle condizioni di sicurezza e decoro.

«Gli interventi, così come erano stati pensati – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Massimiliano Motolese – erano rimasti senza copertura finanziaria. L’opportunità fornita dal piano regionale, però, ci ha spinto a fare un passo in più, riprogettandoli completamente: abbiamo avuto ragione».

Complessivamente si tratta di un finanziamento di circa 2,5 milioni di euro: per la scuola “C. Battisti” è stato predisposto un progetto da 765mila euro, per la scuola “L. Pirandello” da 860mila euro e per la “C. G. Viola” da 850mila euro.

«In questo modo – ha concluso Motolese – dimostriamo come l’amministrazione comunale sia in grado di rispondere efficacemente alle nuove modalità di distribuzione delle risorse pubbliche. Terminata l’epoca dei contributi a pioggia, infatti, gli enti locali devono essere in grado di progettare tempestivamente, avendo cura di dotare gli interventi di valore aggiunto. Ed è ciò che stiamo facendo».