Comunicazioni alla cittadinanza

“Numerosi utenti - fa sapere l’assessore al ramo Francesca Viggiano - si sono recati presso il nostro servizio ‘Politiche abitative’ preoccupati per la gestione della procedura di cartolarizzazione degli immobili comunali decisa dalla Giunta Di Bello e concretizzatasi qualche mese fa a seguito di annose vicende processuali. Nonostante il potere di azione del Comune sia ormai circoscritto agli obblighi scaturenti dalla convenzione, al sol fine di fornire ai tanti cittadini che hanno chiesto il supporto dell’amministrazione, abbiamo ritenuto opportuno incontrare i responsabili della Società veicolo CAR.IM. Srl, incaricata di gestire le procedure di vendita degli immobili comunali inseriti nel piano di cartolarizzazione, dei quali detiene formalmente il possesso, nel rispetto delle garanzie di pubblicità e, soprattutto, dei terzi conduttori.

Al fine di tranquillizzare, quindi, i conduttori degli alloggi in questione, considerate le preoccupazioni degli stessi in merito alle proprie posizioni abitative, con il Sindaco Melucci si è inteso concordare un piano di interventi, secondo il protocollo d'intesa stipulato con la Società veicolo, per una migliore gestione dei contratti connessi sulle procedure di vendita degli immobili.
Come già stabilito in un precedente incontro tenutosi lo scorso luglio, la società veicolo procederà alla verifica caso per caso della titolarità di ogni singolo alloggio.
 
Gli utenti muniti di valido titolo abitativo non avranno, dunque, nulla da temere.
Ciò vale sia per gli assegnatari sia per i conduttori dotati di contratto di locazione in corso di validità. La loro situazione abitativa non subirà alcuna modifica se non eventuali adeguamenti del canone, se normativamente previsti.

Sarà quindi garantito ai legittimi conduttori il pacifico godimento dei beni immobili locati, nel rispetto dei contratti esistenti e della normativa vigente.

Seguirà la possibilità di acquisto a prezzo calmierato, con una riduzione del 30% sul prezzo di mercato”.

“Siamo e saremo - conclude l’assessore - sempre disponibili al dialogo con i singoli utenti e con le sigle sindacali che ne faranno richiesta affinché la procedura di dismissione degli immobili prosegua regolarmente nel pieno rispetto della convenzione ed a tutela dei legittimi assegnatari e conduttori”.