Avviso pubblico - Manifestazione di interesse per la selezione del soggetto con il quale convenzionarsi per la gestione delle attività del servizio centro antiviolenza perle donne. RETTIFICA

La Direzione Servizi Sociali mediante avviso di rettifica fornisce precisazioni in merito al requisito del 4° capoverso (requisiti di partecipazione) della "Manifestazione di interesse per la selezione del soggetto con il quale convenzionarsi per la gestione delle attività del servizio centro antiviolenza perle donne vittime di violenza mediante procedura del D.lgs n. 50/16 e s.m.i."

Welfare, ulteriore assegnazione di risorse finanziarie.

L'assessore al welfare Simona Scarpati comunica che il Comune di Taranto ha ottenuto una ulteriore assegnazione di risorse finanziarie per euro 1.009.391,30 per quanto riguarda la misura dei buoni servizio per l'accesso ai centri per minori iscritti nel catalogo telematico dell'offerta."Con l'addendum al disciplinare sottoscritto con la Regione pochi mesi fa - dice l’assesore Scarpati - il Comune è beneficiario di una ulteriore risorsa finanziaria a valere sulla misura FESR - FSE 2015. Si tratta di un ulteriore incremento finanziario che consentirà a numerose famiglie la possibilità di usufruire dell'offerta delle strutture già accreditate sul catalogo telematico della Regione Puglia. Le domande dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica durante i periodi delle finestre di accesso alla misura che vengono periodicamente rese pubbliche mediante gli avvisi emessi dalla Regione Puglia".

Avviso pubblico - Manifestazione di interesse per la selezione del soggetto con il quale convenzionarsi per la gestione delle attività del servizio centro antiviolenza perle donne.

La Direzione Servizi Sociali mediante avviso comunica l'avvio delle procedure per  la Manifestazione di interesse per la selezione del soggetto con il quale convenzionarsi per la gestione delle attività del servizio centro antiviolenza perle donne vittime di violenza mediante procedura del D.lgs n. 50/16 e s.m.i.

Nuovamente attiva la piattaforma regionale per la presentazione delle domande di accesso alla misura nazionale del Rei e a quella regionale del Red.

L'assessore al welfare Simona Scarpati comunica che a decorrere dal 2 luglio è nuovamente attiva la piattaforma regionale www.sistema.puglia.it/rei red 2018 per la presentazione delle domande di accesso alla misura nazionale del Rei e a quella regionale del Red.

È stata ampliata la platea dei beneficiari, comprendendo anche tutti coloro nei cui nuclei familiari non vi siano figli minori, fermo restando, invece i limiti reddituali Isre a 3.000 e Isee a 6.000 per quanto attiene al REI.

Per il RED, invece, per tutti i nuclei familiari, con o senza minori, Isre a 3000 e Isee fino a 6000. Per le famiglie numerose e con almeno tre minori, lsee fino a 10.000.

"Importante novità - dice l'assessore al welfare Simona Scarpati - è data dalla possibilità concessa ai servizi sociali dei comuni di utilizzare la misura Red anche per la presa in carico integrata di casi urgenti di fragilità estrema, tra cui genitori separati, disabili privi di supporto familiare, donne vittime di violenza”.

Infine, a decorrere dal 3 luglio è attivo anche il supporto telefonico al numero 0804670218

Al via anche a Taranto il progetto "Le Case speciali dei ragazzi e delle ragazze".

Il Comune di Taranto è in rete, quale soggetto partner, nel progetto "le case speciali dei ragazzi e delle ragazze, proposto dalla cooperativa "Progetto Città" e risultato tra i vincitori del bando adolescenza della Fondazione "Con i bambini".

Il progetto, rivolto agli adolescenti, si propone di costituire su tutto il territorio pugliese una rete permanente di sei strutture che agiscono con e per i ragazzi con scopi socio educativi, culturali ed artistici in territori connotati da problematicità sociali del mondo adolescenziale.

"Obiettivo principale del progetto - spiega l'assessore al welfare Simona Scarpati - sarà quello di avere strutture protagoniste attive nei loro territori di percorsi di riqualificazione di contesti urbani, attraverso un sistema consolidato ed integrato di "luoghi speciali per crescere", in particolare centri polifunzionali, case teatrali, laboratori aperti alla comunità capaci di scambiare e produrre sui territori un'offerta qualitativa di esperienze, progettualità ed opportunità ad elevato tasso di inclusione e partecipazione rivolto al mondo adolescente, agli enti, alle strutture educative e formative".

Un progetto davvero corale ed importante per la nostra città che vede anche il coinvolgimento e la partecipazione attiva del Crest
.