Comunicazioni alla cittadinanza

Interpellanza al Sindaco da parte del Consigliere Regionale Liviano, per le graduatorie di alloggi popolari.

Sulla interpellanza al sindaco di Taranto da parte del consigliere regionale Liviano per le graduatorie alloggi popolari, interviene l'assessore al welfare Simona Scarpati.

"In merito alla questione di un cittadino da cui scaturisce e prende spunto la interpellanza del consigliere regionale Liviano, occorre fare le dovute precisazioni. Il cittadino che nei giorni scorsi ha inviato l'ennesima lettera alle redazioni dei giornali è già preso in carico da anni dai servizi sociali. Dal lontano 2009 ha beneficiato di contributi, anche abitativi e straordinari e di tanto vi è piena evidenza agli atti della direzione servizi sociali. In ultimo, il medesimo ha rifiutato un ulteriore sostegno economico mediante contributo abitativo proposto dalla direzione servizi sociali in quanto, a suo dire, sarebbe in attesa di un alloggio popolare. Va da sé, e questo è certamente noto al consigliere Liviano, che, prima di procedere alle assegnazioni, occorre operare scrupolosamente con delle attente verifiche istruttorie, cosa che la direzione servizi sociali sta puntualmente eseguendo.

L'assessorato e la direzione sono già al lavoro per la predisposizione degli atti afferenti le politiche abitative,  da poco transitate in competenza con la nuova macrostruttura dell'ente, ivi compreso un nuovo bando ed aggiornamento delle graduatorie.
Per quanto attiene, invece, alle occupazioni abusive, è già in essere da mesi un tavolo permanente tra prefettura, questura, polizia locale e servizi sociali del Comune, già pienamente operativo”.

Mercoledì 20 marzo alle ore 16,30 sarà presentato nel salone degli specchi di palazzo di Città il progetto "Harlequin", vincitore del bando regionale Puglia Capitale sociale 2.0 della Troisi Project e per il quale il Comune di Taranto ha concesso il propr

Per Mercoledì 20 marzo alle ore 16,30 sarà presentato nel salone degli specchi di palazzo di Città il progetto "Harlequin", vincitore del bando regionale Puglia Capitale sociale 2.0 della Troisi Project e per il quale il Comune di Taranto ha concesso il proprio partenariato istituzionale.

"Il progetto - spiega l'assessore al welfare Simona Scarpati - si rivolge principalmente a donne in situazioni di svantaggio sociale, immigrati, soggetti in pena alternativa, ex detenuti e detenute che possono godere dei benefici dell'art. 21 ordinamento penitenziario e vittime di violenza di genere e non. Un importante progetto di grande rilevanza sociale che l'amministrazione Melucci ha voluto abbracciare e divenirne parte e contribuire alle attività di accompagnamento al lavoro di fasce fragili della popolazione. Il progetto, costituito anche sulla base della rete interistituzionale, sarà anche occasione per scambiare buone pratiche tra enti ed istituzioni e monitorare i vari interventi con partecipazione anche alle procedure di selezione dell'utenza”.

Progetto L.E.I.L.A. - Conferenza stampa 12 marzo 2019 ore 10 Salone degli Specchi

Entra nella fase operativa il progetto L.E.I.L.A. (Legalità, Educazione, Integrazione, Lavoro, Associazionismo),  di cui il Comune di Taranto è il capofila. Approvato dalla Regione Puglia nell'ambito del bando "Cantieri Innovativi di antimafia sociale", il progetto è in ATS con Esperia 2000, Troisi Project, Homines Novi, Liceo di Scienze Umane Vittorino da Feltre.

"Le azioni progettuali - afferma l'assessore al welfare Simona Scarpati - riguardano laboratori artigianali, educativi, artistici e di formazione professionale per attività di assistenza familiare. Destinatari saranno ragazzi in età scolastica, minori affidati in casa famiglia, minori stranieri non accompagnati, detenuti/ex detenuti, studenti a rischio di dispersione scolastica, cittadini dei tessuti e contesti urbani a rischio devianza  e condizionamento dovuto alla presenza di criminalità comune ed organizzata ed in particolare i partecipanti le cui famiglie sono senza lavoro".

Dal sito web del Comune di Taranto, nella sezione avvisi, è possibile scaricare il bando per la selezione dei partecipanti e conoscere termini e modalità per la presentazione delle domande.

"Un ringraziamento particolare - conclude Scarpati - va a tutti i partner istituzionali del progetto: Tribunale per i minorenni di Taranto, Ufficio Scolastico Regionale, USSM di Taranto, UEPE di Taranto, Casa Circondariale di Taranto, PRAP di Puglia e Basilicata, Garante dei Minori della Regione Puglia, Garante dei Detenuti della Regione Puglia, CSV di Taranto, Confcommercio. Si tratta di un progetto corale e complesso che come amministrazione abbiamo voluto fortemente sostenere, in quanto contiene risposte concrete a bisogni ed esigenze collettive del territorio in ambito di legalità, lavoro, integrazione ed associazionismo ed ottime opportunità di inserimento sociale e lavorativo per nostri concittadini giovani o che sono usciti dal circuito carcerario.
Come assessorato al welfare stiamo puntando ad implementare ed attivare una serie di progetti mirati in ogni singolo settore, con attenzione particolare alle marginalità sociali”.


Il progetto, data l'importanza che riveste, sarà presentato alla stampa martedì 12 marzo alle ore 10 nel Salone degli Specchi a Palazzo di Città.

Un anno fa siglato Protocollo d'intesa tra autorità giudiziaria minorile, scuola e servizi sociali del Comune di Taranto.

Un anno fa è stato siglato tra autorità giudiziaria minorile, scuola e servizi sociali del Comune di Taranto un Protocollo d'intesa volto a combattere il disagio sociale ed il fenomeno della dispersione scolastica.

"In seguito al Protocollo - commenta l’assessore Scarpati -  è stata redatta anche la guida operativa alle segnalazioni in ambito scolastico, nonché  le indicazioni pratiche per l'integrazione degli interventi  di prevenzione al disagio scolastico ed alla dispersione e ogni istituzione che ha sottoscritto il Protocollo ha messo in campo risorse. Come ente civico abbiamo indicato quattro assistenti sociali del nostro servizio sociale a disposizione delle scuole".

"Questa rete di cooperazione interistituzionale - continua Scarpati - è un ottimo esempio di interazione concreta tra vari uffici, coesi nel raggiungimento di un obiettivo di grandissima rilevanza sociale. Con l'autorità giudiziaria minorile vi è grande collaborazione e sinergia, e così anche con l'autorità scolastica. A distanza di un anno dalla sottoscrizione del Protocollo, possiamo certamente affermare che la sua implementazione ha già dato risultati concreti: accanto a segnalazioni di dispersione scolastica, sopraggiungono anche segnalazioni di altre problematiche altrettanto importanti su cui interviene il servizio sociale. Sulla dispersione scolastica, i cui numeri sono preoccupanti soprattutto nei quartieri più disagiati, l'amministrazione Melucci ha predisposto una serie di progetti specifici, come il recente progetto sull'antimafia sociale, scuola di strada ed altre progettualita' che saranno attivate nei prossimi mesi”.

Manifestazione di interesse per l’acquisizione di offerte dagli albergatori di : Abano, Ischia e Riccione.

La Direzione Servizi Sociali - Welfare Politiche Giovanili e dell'Integrazione - Politiche Abitative comunica che è in pubblicazione la Manifestazione di interesse per l’acquisizione di offerte dagli albergatori di : Abano, Ischia e Riccione.

SCADENZA: ore 12,00 del giorno 15 Marzo 2019