L’Assessore Scarpati sui ritardi della misura Red

“Le istanze red - afferma l’assessore Simona Scarpati - presentate dal 1 dicembre 2017 al 30 aprile 2018, per il tramite del portale internet sistema puglia, sono 1060. La piattaforma dedicata alle attività di competenza dell'ambito territoriale di Taranto, ha consentito di poter effettuare unicamente le istruttorie relative alla prima fase di controllo per le pratiche REI.
Come direzione ed assessorato al welfare abbiamo prontamente rappresentato alla Regione Puglia la necessità di poter esser messi in condizione di lavorare le pratiche RED 2018, anche al fine di contenere il più possibile il flusso di richieste dei cittadini agli uffici comunali.
Inizialmente la Regione Puglia comunicava che a partire dal 3 aprile sarebbe stata messa a disposizione ogni informazione per le pratiche red 2018 sulla piattaforma regionale. Il che non si è mai verificato”.

"Allo stato - prosegue l'assessore Scarpati - atteso il notevole intervallo temporale intercorso ed il crescente numero di domande, abbiamo nuovamente sollecitato gli uffici regionali con nostra nota del 4 maggio u.s, a provvedere tempestivamente alla istruttoria di competenza regionale. Questo disguido, non imputabile in alcun modo agli uffici comunali, sta purtroppo generando non pochi problemi nei rapporti con l'utenza ed i caf. Ci auguriamo che, quanto prima, la Regione Puglia provveda a rendere operativa la piattaforma per la lavorazione del red 2018 e mettere gli uffici comunali nelle condizioni di fornire risposte concrete ai cittadini".

Presentazione del progetto di velaterapia “Salpiamo"

4271F15D F90F 467D ADB7 B5F91B4A6852Lo scorso 2 maggio presso il dipartimento di salute mentale dell'ASL di Taranto,  si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto di velaterapia denominato "Salpiamo" ideato dalla Ionian Sea Service, in partnership con il Comune di Taranto, assessorato al welfare e l'ASL.

Il progetto, presentato dall'assessore al welfare Simona Scarpati, Giovanni De Pasquale, responsabile della Ionian Sea e dal dott. Magno per l'ASL, si rivolge al mondo della disabilità intellettiva medio lieve, in particolare ai ragazzi adulti di età compresa tra i 18 e i 40 anni ed alle loro famiglie ed ha come scopo quello di far vivere loro un'esperienza nuova, stimolante ed inclusiva.

"Un appuntamento importante ed un progetto socialmente rilevante - commenta l'assessore - ma soprattutto un modello virtuoso di integrazione del pubblico con il privato,  in assoluta rete e sinergia, per realizzare nuove e diverse forme assistenziali ed inclusive alle persone affette da disabilità mentale.

Assessore Scarpati sul bando comunale per i servizi di accoglienza in favore dei richiedenti asilo e rifugiati.

"In merito all'articolo apparso su un quotidiano - osserva l'assessore Simona Scarpati - occorre fare le dovute precisazioni. Preliminarmente, in assenza di segnalazione alcuna, rilevata la non conformità del bando al vigente codice degli appalti, l'assessorato ha richiesto alla direzione la revoca in autotutela (in corso di pubblicazione) e la emissione di nuovo bando. Pertanto, nelle more della nuova pubblicazione, si specifica che, come da successive precisazioni del Ministero dell'Interno al responsabile del procedimento, non è a rischio il finanziamento”.

“Sarebbe bastato - conclude l’assessore - effettuare una verifica con l’amministrazione comunale per evitare inutili allarmismi”.

Annullata conferenza stampa del 23 aprile sulle procedure bando SPRAR

Per sopravvenuti impegnidell’assessoreScarpati, la conferenza stampasulle procedure del bandoSPRAR convocatadomani, lunedì23 aprile alle 10 a Palazzodi città, è annullata.

A breve prossima convocazione.

Mobilità sociale con Mobility Life

E’ attivo presso la Direzione Servizi Sociali il servizio di mobilità sociale della ditta “Mobility Life”. L’assessore al welfare, Simona Scarpati, lo spiega più dettagliatamente. "Un  automezzo attrezzato, destinato ad un uso solidale è affidato alla Direzione Servizi Sociali che può concedere l’utilizzo anche ad un’associazione del terzo settore. Il servizio, ormai collaudato, intercetta un’ampia richiesta delle associazioni del terzo settore perché agevola la mobilità a chi ha difficoltà motorie ed agli anziani, restituendo loro la libertà del movimento e la scelta degli spostamenti.”

A beneficiarne, pertanto, sono prevalentemente le persone con problemi di deambulazione anche della fascia anziana della popolazione.

“A questi cittadini- conclude l’esponente della giunta Melucci- con ridotta autonomia motoria, avvalendosi del servizio Mobility Life, riusciamo ad assicurare una qualità della vita migliore, offendono loro la possibilità di raggiungere con mezzi adeguati luoghi di socialità e di cura superando così ogni limite. Stadi, cinema, teatri, musei ma anche sedi di associazioni oppure aeroporti, stazioni ferroviarie per finalità sanitarie possono essere raggiunte e frequentati secondo piacimento o necessità eliminando in tal modo le barriere della mobilità”.

Oltre all’amministrazione, il servizio può essere richiesto dalle associazioni riconosciute aventi sede nel territorio del Comune di Taranto con finalità statutarie riferite all’ambito della disabilità e dell’area anziani.

Le  richieste di utilizzo del mezzo di trasporto,devono essere presentate con anticipo di almeno 7 giorni esclusivamente in forma scritta alla  Direzione  Servizi Sociali   utilizzando l’apposito modello. Ulteriori informazioni possono essere richieste alla direzione servizi sociali, area disabilità, Via Veneto 83.