Turismo sociale accompagnato per anziani over 65.

"Anche per quest'anno - osserva l'assessore Scarpati - l'amministrazione Melucci, nell'ambito delle attività ricreativo culturali programmate dal servizio anziani, ha inteso replicare la positiva esperienza dello scorso anno, riproponendo il viaggio per i mercatini di Natale dell'Alto Adige. La programmazione di quest'anno toccherà Laives, Bolzano, Trento, Merano e Bressanone per la durata complessiva di cinque giorni dal 9 al 14 dicembre 2018. Tra le tappe sono previste visite ai mercatini di Natale ed alla mostra dei presepi di Bressanone, per giungere a Trento ove sorge il castello del Buonconsiglio.

Questa proposta si inserisce nell'ambito delle attività pianificate dal piano sociale di zona, nell'ottica della massima inclusione sociale per i cittadini over 65".

Il trattamento prevede anche l'utilizzo di una VS CARD PLUS per visitare numerosi musei dell'Alto Adige nonché per l'utilizzo di tutti i mezzi di trasporto pubblico.

Dal 30 ottobre al 20 novembre saranno disponibili presso la Direzione Servizi Sociali in via Veneto 83, le domande per le prenotazioni.

L'adesione sulla base di una graduatoria per fascia di reddito, comporterà una quota di contribuzione in relazione al modello ISEE.

Per ogni ulteriore informazione rivolgersi alla Direzione Servizi Sociali, servizio anziani, Tel. 0994581771

Presentato il progetto "università di strada" sottoscritto tra Unieda e Università Popolare Zeus ed il Comune di Taranto.

Presentato sabato pomeriggio a Palazzo di Città il progetto "università di strada" sottoscritto tra Unieda e Università Popolare Zeus ed il Comune di Taranto. "Questo progetto - spiega l'assessore al welfare Simona Scarpati - ha come obiettivo primario quello di portare nelle periferie e nel centro storico cittadino, iniziative di apprendimento permanente. Come amministrazione puntiamo molto sulle attività di promozione dell'invecchiamento attivo per evitare il rischio di isolamento sociale per i cittadini over 65, rendendoli in questo modo consapevoli di poter contribuire attivamente alla società. Il progetto prevede convegni e workshop di studio a livello itinerante nei vari luoghi storici della nostra città e toccherà argomenti importanti come la cultura della legalità, l'alfabetizzazione informatica, l'educazione finanziaria ed alimentare. L'università di strada è dunque una iniziativa che riconosce il grande valore identitario dei luoghi della nostra città in cui viviamo e che contribuiamo a far crescere”

Buone pratiche e innovazione sociale - Gli interventi dell'amministrazione comunale.

I forti cambiamenti in atto, la situazione di grandi incertezze economiche, i sempre crescenti elementi di complessità generale confermano l'importanza di nuove politiche di welfare capaci di dare centralità alle comunità locali in una dimensione di responsabilità collettiva.

"Il metodo di lavoro su cui come amministrazione stiamo lavorando - osserva il sindaco Rinaldo Melucci - è quello del "Cantiere Aperto" che, nella logica dell'alleanza locale mira al coinvolgimento di una pluralità di attori del territorio per la costruzione di un patto solidaristico per il rafforzamento del sistema dei servizi e delle iniziative per e con le famiglie".

In questo specifico ambito, infatti, è pienamente operativo l'assessorato al welfare.

“Il coinvolgimento dei diversi attori pubblici e privati - interviene l’assessore al welfare Simona Scarpati - legittima la forte valenza sul piano operativo della logica del cantiere aperto che utilizza conoscenze teoriche e pratiche per costruire solide basi su cui definire ipotesi risolutive. Pertanto, nell'ottica di una governance di welfare territoriale che accentui lo sviluppo delle comunità locali, è fondamentale la rete di alleanze tra gli attori pubblici e privati della società, i cittadini, le famiglie, le parti sociali. Occorrerà, pertanto, sin da subito prevedere anche una partnership su temi strategici che saranno oggetto di progettazione sperimentale, anche attraverso reti di prossimità. Solo questa attenzione e compartecipazione sociale potrà rendere più significativi i risultati per i destinatari degli interventi"

L'amministrazione comunale intende istituire un Ufficio Spazi e Tempi della città.

E' nelle intenzioni dell'Amministrazione comunale istituire un Ufficio Spazi e Tempi della città, a sostegno della conciliazione dei tempi vita-lavoro per rispondere, da un lato, all'esigenza di adempimento alla Legge 53/2000, dall'altro perché è emergente e sempre più sentita la necessità di armonizzare i tempi del territorio.

"L'amministrazione Melucci - osserva l'assessore al welfare Simona Scarpati - ha inteso inserire questo specifico ufficio all'interno del piano di zona, al fine di definire l'armonizzazione ed il coordinamento degli orari della città, coinvolgendo le strutture istituzionali e territoriali. Tra i compiti specifici del servizio rientra la raccolta e la valutazione delle proposte dei cittadini e della amministrazioni pubbliche per riorganizzare i tempi della città e migliorare la qualità della vita e i servizi al cittadino. In tal modo sarà anche possibile facilitare i cittadini, gravati dagli impegni di vita sociale, a riconciliarsi con il proprio tempo, informandoli che hanno a disposizione una serie di servizi utili per rispondere ai loro bisogni".

È di imminente attivazione il servizio di "unità mobile di strada".

"Questo progetto - commenta l’assessore al Welfare Simona Scarpati - sotto la supervisione del dipartimento dipendenze patologiche della asl,  consiste in una equipe formata da operatori di strada che interviene presso i luoghi di aggregazione giovanile, con  il fine di distribuire presidi e materiale informativo in merito all'uso di sostanze stupefacenti ed al consumo di alcool".

“La mia amministrazione - interviene il Sindaco Melucci - si prefigge così l'obiettivo di offrire ai giovani informazione, ascolto e supporto specialistico utilizzando le tecniche della ‘peer education e life skills’ letteralmente educazione tra pari, ovvero tra coetani, in un'ottica di politiche di sensibilizzazione, informazione e prevenzione del consumo di alcol e stupefacenti”.

“L'attività del Comune di Taranto, in questo specifico settore - conclude Scarpati - è ulteriormente incentrata al lavoro di equipe con forze dell'ordine, tribunale dei minorenni, procura della Repubblica presso il tribunale dei minorenni, la asl e la prefettura”.