L’assessore al Patrimonio, Francesca Viggiano, pensa ad un utilizzo dei beni confiscati alla mafia che possa agevolare l’economia locale

 “La Giunta nella scorsa seduta - spiega l’assessore - ha condiviso ed approvato il provvedimento che ho presentato per il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia.

Appartamenti e  immobili saranno destinati all'emergenza abitativa ed i beneficiari saranno individuati dai Servizi sociali nel rispetto della normativa.  Si tratta di una soluzione ponte ipotizzata per i nuclei familiari disagiati.

Contestualmente, per i beni ad uso diverso da quello abitativo sottratti alla criminalità organizzata, si è pensato ad un utilizzo che possa favorire le piccole e medie imprese con lo scopo di agevolare l’economia locale, portare lavoro e inclusione sociale".