L’amministrazione Melucci si predispone a dar seguito alle previsioni del DPP (Documento Programmatico Preliminare) approvato all’unanimità con Delibera del Consiglio Comunale il 6 giugno 2019, attraverso un primo provvedimento che interessa una vasta area di oltre 88 ettari in località Cimino.

Tale area, riportata nel PRG vigente quale Comparto 32, e definito nel DPP quale “Ambito di intervento per la Rigenerazione Urbana”, di fatto non ha visto, ad oggi, attuarsi le previsioni di Piano, tenuto conto proprio della considerevole estensione e della parcellizzazione proprietaria tali da rendere ardua la proposizione di un Piano Particolareggiato unitario, come previsto dalla legislazione vigente.

L’obbiettivo dell’amministrazione Melucci di snellire i procedimenti attuativi in tema di pianificazione e rigenerazione urbana, si è concretizzato già nella Deliberazione di Giunta Comunale del 18.10. 2018, con la quale è stato dato indirizzo alla Direzione Pianificazione Urbanistica e Mobilità di verificare la fattibilità di suddividere il “megacomparto” 32 in più sottozone.

La Direzione Urbanistica in questa prima settimana d’agosto, a seguito di una attenta ed approfondita disamina, ha portato a termine l’elaborazione della proposta che consiste nella suddivisione del singolo comparto in otto sottozone, o comparti di intervento, tali da consentire l’attuazione delle previsioni del PRG e la rigenerazione degli ambiti compromessi.

“All’interno delle sottozone - precisa l’assessore all’urbanistica Augusto Ressa - vengono mantenute le destinazioni previste nello Strumento Urbanistico vigente senza alcun incremento degli indici di fabbricabilità, e resta garantita la dotazione degli spazi pubblici”.

La proposta elaborata dalla Direzione Urbanistica dovrà essere preliminarmente esaminata dalla Commissione Assetto del Territorio e successivamente sottoposta all’approvazione del Consiglio Comunale.