Anche Taranto, come le piú virtuose città europee, avrà un Urban Center per affrontare le prossime sfide della pianificazione urbana e della rigenerazione della città. Uno spazio fisico, condiviso, aperto ai cittadini, alle associazioni ed agli stakeholders, dove possano lavorare diverse equipe di giovani professionisti (architetti, paesaggisti, ingegneri, archeologi, geologi, agronomi).

All'interno dell'urban center Taranto si potranno sviluppare idee e progettualità e si dovranno condividere i percorsi partecipativi alla base dei piani urbanistici in atto (Pug, Pums, Piano delle Coste...), dei piani di rigenerazione urbana iniziati e mai conclusi e quelli a farsi.

“La mia idea - dice l’assessore all’urbanistica Ubaldo Occhinegro - pienamente condivisa con sindaco, giunta e con alcuni tra i principali attori delle trasformazioni urbane della nostra città, come l'ance, gli ordini professionali quali Architetti ed Ingegneri, l'università, é quella di creare nell’isola Madre un "Laboratorio di progettazione urbana permanente", coordinato dal comune di Taranto, che supporti gli uffici nell'ascolto delle esigenze, nella condivisione delle idee, nello sviluppo di nuovi progetti di rigenerazione urbana. Tale parco progetti sarà necessario, nei prossimi anni, per captare nuovi fondi dai vari filoni di finanziamento europei, nazionali e regionali, che troppo spesso questa città non é riuscita a carpire”.