Amministrazione Comunale

News in Evidenza

Rete dei servizi per l'infanzia e le famiglie.

29-04-2011

                                    CONFERENZA STAMPA

Taranto          28/04/2011

                         Assessorato Pubblica Istruzione                                                   

 

L'Amministrazione Comunale di Taranto, attraverso l'Assessorato alla Pubblica Istruzione ed alle Pari Opportunità ha promosso un'iniziativa con l'obiettivo di monitorare i bisogni delle famiglie più giovani  rispetto la necessità di coniugare i tempi di vita e lavoro,  soprattutto dopo la nascita del primo figlio.

La rete dei servizi per l'infanzia e quindi delle famiglie è , ad oggi,  contrassegnata, per quanto di gestione completamente comunale, dai 9 asili nido e dalle tre scuole dell'infanzia comunali.

I bisogni  o più semplicemente le aspettative in relazione ai propri figli, non trovano in tale rete,  probabilmente, una risposta esaustiva e  probabilmente,  neppure il privato riesce a rispondere alle loro esigenze .

In questi giorni stiamo inviando a 300 famiglie tarantine un questionario.

E' stato infatti individuato un campione d'indagine sulla base dei seguenti criteri:

·        nucleo familiare composto da tre persone con un   figlio/a dagli 0 ai 12 mesi di età;

·        residenza distribuita su tutto il territorio cittadino;

·        calcolo in percentuale dei destinatari  del questionario relativamente alla   residenza nelle 6 circoscrizioni.

Il questionario è semplice, completamente anonimo, comprendente domande utili ad avere chiare le richieste e le aspettative delle giovani famiglie tarantine in questo ambito.

E' sicuramente una forma nuova per stabilire un contatto con i nostri concittadini, far sapere che ci occupiamo di loro e che vogliamo conoscere il loro punto di vista in modo preciso e meno sommario possibile .

Proprio perchè originale almeno nella nostra Città, l'iniziativa potrà avere gli esiti  attesi solo se ci sarà la completa collaborazione e disponibilità delle famiglie coinvolte .

I questionari, infatti, dovranno essere restituiti.

Per questo abbiamo pensato che i luoghi ottimali per raccoglierli fossero le nostre strutture dell'infanzia; le famiglie raggiunte dal questionario avranno così contestualmente la possibilità di visitarle in un periodo,  peraltro, in cui sono sottoposte ad un vero e proprio restailing grazie ai finanziamenti regionali acquisiti.

Mi preme sottolineare anche un altro risultato raggiunto: la totale disponibilità ed anche la profonda motivazione a lavorare in squadra tra gli Uffici alla Pubblica Istruzione ed al Decentramento per questa iniziativa.

Chiediamo perciò ai neogenitori  di farsi coinvolgere in questo percorso, nel loro interesse ma soprattutto nell'interesse dei loro bambini.

Questo perchè e crediamo di poterlo affermare senza tema di smentita, una città a misura di bambino è inevitabilmente una città più vivibile per tutti.

 

Taranto 28/04/2011              L' Assessore alla Pubblica Istruzione

                                    e alle Pari Opportunità

                                  Prof.ssa  Lemma Anna Rita

 

 

Indietro